sabato 21 marzo 2015

Ciambella rustica vegan all’uvetta







A cura di Paola Laura Fabbri
ingredienti per uno stampo da 22 cm. di diametro:
250 gr. di farina, integrale
150 gr. di fecola di patate 
300 gr. di zucchero di canna integrale. Per integrale si intende tipo panela, dulcita o mascobado
1 bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
120 gr. di olio e.v.o. (extra vergine d’oliva),io uso quello salentino 
300 gr. di bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc…), ho usato soia alla vaniglia
5 gr, di aceto di mele, (un cucchiaino) aiuta la lievitazione
250 gr. di uvetta sultanina ammollata in acqua tiepida per un paio d’ore

Scolare, asciugare l’uvetta
Setacciare la farina con il lievito e la fecola. Miscelare il latte con l’aceto di mele e l’olio. Aggiungere al mix di farine  l’uvetta precedentemente asciugata e infarinata, infarinando l’uvetta evitiamo che si depositi tutta sul fondo della torta durante la cottura, aggiungiamo anche la miscela liquida. Con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Io ho usato uno stampo per Angel cake , diventa molto alta , cuoce perché alla prova stecchino lo stecchino è uscito asciutto, ma resta tuttavia un po’ umida

venerdì 20 marzo 2015

Ciambella vegan al caffè







A cura di Paola Laura Fabbri
ingredienti per uno stampo da 22 cm. di diametro:
250 gr. di farina, quella che preferite
150 gr. di fecola di patate 
300 gr. di zucchero di canna integrale. Per integrale si intende tipo panela, dulcita o mascobado
1 bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
120 gr. di olio e.v.o. (extra vergine d’oliva),io uso quello salentino 
200 gr. di bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc…
100 gr. di caffè (liquido) forte o orzo o yanooh
5 gr, di aceto di mele, (un cucchiaino) aiuta la lievitazione

Setacciare la farina con il lievito e la fecola. Miscelare il latte con il caffè e l’aceto di mele. In una terrina versare l’olio evo e lo zucchero. con uno sbattitore elettrico montare  come faremmo per montare  gli albumi a neve, l’olio con lo zucchero fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il mix di farine e lievito alternando con la miscela liquida, ossia a alcuni cucchiai di mix secco e continuiamo a montare, qualche cucchiaio di miscela liquida e continuiamo a montare, e così via fino ad esaurimento degli ingredienti A questo punto abbiamo ottenuto un composto liscio e piuttosto gonfio. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 45 minuti.

Ciambella vegan all’arancia e albicocche






A cura di Paola Laura Fabbri
ingredienti per uno stampo da 22 cm. di diametro:
250 gr. di farina, quella che preferite
150 gr. di fecola di patate 
300 gr. di zucchero di canna integrale. Per integrale si intende tipo panela, dulcita o mascobado
1 bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
120 gr. di olio e.v.o. (extra vergine d’oliva),io uso quello salentino 
zest (scorza grattugiata) e succo di due arance
bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc…) quanto basta per raggiungere i 300 gr. di liquido. Spremere le arance, filtrare il succo e pesarlo, aggiungere latte vegetale fino a raggiungere i 300 gr.
5 gr, di aceto di mele, (un cucchiaino) aiuta la lievitazione
10 albicocche disidratate, reidratate in acqua tiepida per un paio d’ore
Setacciare la farina con il lievito e la fecola, aggiungere la scorza di arancia grattugiata Miscelare il latte con il succo d’arancia e l’aceto di mele. In una terrina versare l’olio evo e lo zucchero. con uno sbattitore elettrico montare  come faremmo per montare gli albumi a neve, l’olio con lo zucchero fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il mix di farine e lievito alternando con la miscela liquida, ossia a alcuni cucchiai di mix secco e continuiamo a montare, qualche cucchiaio di miscela liquida e continuiamo a montare, e così via fino ad esaurimento degli ingredienti A questo punto abbiamo ottenuto un composto liscio e piuttosto gonfio. Versare l’impasto nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato, inserire nell’impasto le albicocche secche, facendo in modo che ne rimanga una per ogni fetta Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 45 minuti. Decorare a piacere. Io ho usato una glassa realizzata con 150 gr. di zucchero a velo di canna e succo d’arancia e fettine di albicocche disidratate


mercoledì 18 marzo 2015

Ciambella vegan al cacao







A cura di Paola Laura Fabbri
ingredienti per uno stampo da 22 cm. di diametro:
210 gr. di farina, quella che preferite
150 gr. di fecola di patate
 
40 gr, di cacao
8-10 quadratini di cioccolato fondente, io uso quello al 85% (facoltativo)
300 gr. di zucchero di canna integrale. Per integrale si intende tipo panela, dulcita o mascobado
1 bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
60 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina, margarina autoprodotta), se si usano burrolì o burro di cacao ammorbidirli a bagno maria
80 gr. di olio e.v.o. (extra vergine d’oliva),io uso quello salentino Emoticon wink
300 gr. di bevanda vegetale preferibilmente al cioccolato(latte di soia, riso ecc…)
5 gr, di aceto di mele, (un cucchiaino) aiuta la lievitazione
Perla glassa al cacao
50 gr. di cacao
30 gr. di zucchero a velo, quello che preferite, esiste anche di canna
30 gr. acqua bollente , se necessario aumentare il quantitativo aggiungendone un cucchiaio alla volta
un cucchiaio di olio evo

Setacciare la farina con il lievito e la fecola e il cacao. Miscelare il latte con l’aceto di mele. In una terrina versare il burro vegetale,l’olio evo e lo zucchero, con un frullatore ad immersione frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il mix di farine e lievito alternando con la miscela liquida, ossia aggiungiamo alcuni cucchiai di mix secco, mescoliamo bene poi aggiungiamo un po’ di miscela liquida, mescoliamo bene e così via fino ad esaurimento degli ingredienti. Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Inserire a casaccio i quadratini di cioccolato nell’impasto spingendoli un po’ in maniera tale rimangano “sepolti” nell’impasto, cuocendo si scioglieranno un po’ e quando la torta si sarà raffreddata si solidificheranno ma non del tutto, creando così una sorpresa semi morbida, nella fetta. Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 45 minuti.
Preparare la glassa setacciando il cacao con lo zucchero, aggiungere l’acqua bollente e mescolare fino ad ottenere un composto liscio e della consistenza di una panna da cucina piuttosto densa, aggiungere il cucchiaio di olio evo e mescolare bene. L’olio oltre a conferire un sapore particolare alla glassa serve per mantenerla lucida. Versare la glassa sulla torta fredda. Decorare a piacere. Io ho usato cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e scaglie di cioccolato all’85%


domenica 15 marzo 2015

Ciambella vegan semplicemente ciambella









A cura di Paola Laura Fabbri
ingredienti per uno stampo da 22 cm. di diametro:
250 gr. di farina, quella che preferite
150 gr. di fecola di patate
300 gr. di zucchero di canna integrale. Per integrale si intende tipo panela, dulcita o mascobado
1 bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
60 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina, margarina auto prodotta),  se si usano burrolì o burro di cacao ammorbidirli a bagno maria
70 gr. di olio e.v.o. (extra vergine d’oliva),io uso quello salentino ;-)
300 gr. di bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc…)
5 gr, di aceto di mele, (un cucchiaino) aiuta la lievitazione

Setacciare la farina con il lievito e la fecola. Miscelare il latte con l’aceto di mele. In una terrina versare il burro vegetale,l’olio evo e lo zucchero, con un frullatore ad immersione frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il mix di farine e lievito alternando con la miscela liquida, ossia aggiungiamo alcuni cucchiai di mix secco, mescoliamo bene poi aggiungiamo un po’ di miscela liquida, mescoliamo bene e così via fino ad esaurimento degli ingredienti.  Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 45 minuti.

giovedì 12 marzo 2015

Torta Margherita vegan






A cura di Paola Laura Fabbri
Ho veganizzato un molti dolci e non ho mai pensato a questa classica e semplice torta.
E' una tradizionale torta delle feste preparata nel nord e centro Italia. Deve probabilmente il suo nome alla forma di margherita che assume quando viene tagliata a spicchi. Ogni fetta del dolce rappresenta un petalo per lo zucchero a velo spolverato in superficie e la colorazione gialla interna.
Questa è una torta contadina che in origine veniva fatta con pochi ingredienti: farina, fecola, zucchero e uova. La preparazione ottenuta era simile ad un pan di Spagna ideale per essere inzuppato.
Presso molte famiglia c'era il rito dello scambio della torta margherita che avveniva in particolari occasioni d'incontro: visite di cortesia, fidanzamenti, feste sociali. Gli ospiti portavano il loro dolce per riceverne in cambio un'altro dai padroni di casa, la finalità del gesto era collegata al reciproco elogiare la sincerità di sentimenti e le virtù possedute.
Ingredienti per uno stampo da 26 cm. di diametro
175 gr. di fecola di patate
175 gr. di farina, quella che preferite
80 gr. di zucchero a velo di canna e 80 gr. di zucchero, quello che preferite
una bustina di lievito per dolci vegan, io uso quello della finestra sul cielo
100 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina, margarina autoprodotta)
70 gr. di olio e.v.o (extra vergine d’oliva)
300 gr. di bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc…) io uso soia alla vaniglia
se usate latte neutro aggiungere all’impasto i semi contenuti in una bacca di vaniglia
10 gr. di aceto di mele, aiuta la lievitazione
zest (scorza) di limone, facoltativa
Setacciare la farina con la fecola e il lievito. Miscelare il latte con l’aceto di mele. Setacciare lo zucchero a velo con lo zucchero. Lavorare a crema il burro vegetale con il mix di zuccheri. Aggiungere il mix di farine e lievito alternandolo con la miscela liquida che nel frattempo si sarà leggermente rappresa tipo cagliata per la presenza dell’aceto di mele. con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 45 minuti. Far raffreddare e servire cosparsa di zucchero a velo
Non mi è mai uscita una decorazione così brutta, mai fare le cose di fretta, però è buona. 

domenica 8 marzo 2015

Vegan panna e cioccolato (torta al cioccolato e panna)






A cura di Paola Laura Fabbri
Un classico sempre gradito, solo cioccolato e panna
Ingredienti per uno stampo da 20 cm. di diametro
Per la base:
110 gr. di farina, quella che preferite
110 di fecola di patate
40 gr. di cacao
mezza bustina di lievito
100 gr. di zucchero, quello che preferite
240 gr. di bevanda vegetale possibilmente al cioccolato (latte di soia, riso ecc…)
100 gr. di olio evo o di mais
5 gr. di aceto di mele (un cucchiaino), aiuta la lievitazione
Per la farcitura e decorazione
300 gr, di cioccolato fondente, io di solito uso quelli dal 75 all’85%
300 gr. di bevanda vegetale possibilmente al cioccolato
40 gr. di gocce di cioccolato
400 gr di panna da montare vegetale, io uso la Professional Crem o la Leha
Preparare la crema qualche ora prima, anche il giorno prima
Portare ad ebollizione il latte, toglierlo dal fuoco e aggiungere il cioccolato spezzettato. Mescolare fino a completo scioglimento del cioccolato. Coprire con pellicola da cucina e far riposare in frigorifero.
Preparare la torta
Setacciare la farina con la fecola, il lievito, il cacao e lo zucchero. Miscelare il latte con l’olio e l’aceto di mele. Aggiungere la miscela liquida al mix di ingredienti secchi e mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare nello stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 35/40 minuti.
Assemblaggio del dolce
Tagliare a metà la torta. Bagnare le i due dischi con qualche cucchiaio di latte al cioccolato, farcire con una parte di crema il primo disco, cospargere con le gocce di cioccolato e coprire con il secondo disco. Ricoprire la torta con la crema rimasta. Montare la panna e decorare l’intera superficie del dolce. 

venerdì 6 marzo 2015

Frollini fumè vegan (biscotti al tè affumicato)







A  cura di Paola Laura Fabbri
Ingredienti:
200 gr. di farina, quella che preferite
50 gr. di amido di mais
80 gr. di zucchero, quello che preferite
mezza bustina di lievito per dolci
3 cucchiaini di tè affumicato
20 gr. di acqua bollente
140 gr, di burro vegetale freddo (burrolì, burro di cacao, margarine) oppure 100 gr. di olio evo fatto precedentemente raffreddare in frigorifero per almeno due ore.
In una tazzina mettere in infusione un cucchiaino di tè nell’acqua bollente per 30 minuti.
Setacciare la farina con la fecola, lo zucchero e il lievito. Aggiungere l’acqua con il tè senza filtrare, e i restanti due cucchiaini di tè e il burro vegetale o l’olio. Impastare il tutto.  avvolgere in pellicola da cucina e far riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Stendere la sfoglia ad uno spessore di 5 mm. circa e con un taglia biscotti ritagliare la forma preferita. cuocerein forno preriscaldato a 280°C per 20-25 minuti


mercoledì 4 marzo 2015

Caffè vegan cupcakes




A cura di Paola Laura Fabbri

Ingredienti:

300 gr. di farina (io uso 150 gr. di manitoba e 150 gr. di 00
30 gr. di amido di mais
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci
120 gr. di burro vegetale (burrol’, burro di cacao, margarine) oppure 100 gr. di olio evo o di mais
5 gr. di aceto di mele, aiuta la lievitazione
240 ml. di latte vegetale possibilmente alla vaniglia. Nel caso di latte vegetale neutro aggiungere all’impasto i semi di una stecca di vaniglia
Per la farcitura e decorazione
Crema al burro al caffè
250 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina possibilmente senza olio di palma)
30 gr. di caffè solubile
150 gr. di zucchero a velo, quello che preferite
100 gr. di panna da montare vegetale, io uso la Leha o Idee di soia
Per la decorazione
100 gr. di panna da montare
un cucchiaino di caffè in polvere
Con il macina caffè macinare finemente il caffè solubile, deve diventare una polvere fine. Aggiungere la polvere di caffè al burro e lavorarlo a crema con una spatola, aggiungere lo zucchero a velo e lavorare nuovamente. Montare la panna e mescolarla al composto di burro vegetale al caffè- Far riposare in frigorifero per un paio d’ore
Per i cupcakes
Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Miscelare il latte e l'aceto di mele. Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Setacciare le farine con il lievito. Aggiungere la miscela liquida al mix di ingredienti secchi. con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Riempire i pirottini per cupcakes per due terzi e cuocere a 175°C per 25 minuti
Riempire i pirottini per cupcakes per due terzi e cuocere a 175°C per 25 minuti

Con l’apposito attrezzo o con un leva torsoli, bucare il cupcakes al centro. riempire l’incavo con il burro al caffè Montare leggermente la panna, setacciare sulla panna il cacao e continuare a montare fino alla consistenza desiderata. Decorare i cupcakes con la panna al caffè

bounty vegan cupackes




A cura di Paola Fabbri
Ingredienti:
250 gr. di farina (io uso 125 gr. di manitoba e 125 gr. di farina 00)
30 gr. di amido di mais
50 gr. di cacao
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci (o1 bustina)
120 gr. di burro vegetale
5 gr. di aceto di mele
140 gr. di latte vegetale al cioccolato
Per la decorazione e farcitura
500 gr- di panna vegetale da montare. Io uso la professional crem o la Leha
200 gr. di cocco disidratato
100 gr. di zucchero a velo di canna
150 gr. di burro vegetale, (burrolì, burro di cacao, margarine, margarina autoprodotta)
In una terrina versare il cocco e aggiungere due un cucchiaio di acqua calda. Lasciar reidratare il cocco 3-4 ore. Lavorare a crema il burro vegetale con lo zucchero, aggiungere 150 gr. di cocco reidratato e lavorare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Montare la panna e aggiungere i restanti 50 gr. di cocco reidratato

Cupcakes
Miscelare il latte e l'aceto di mele. Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Setacciare le farine, il lievito e il cacao. Aggiungere gli ingredienti secchi alternandoli con la miscela di latte e aceto di mele
Riempire per due terzi i pirottini da cupcakes e cuocere a 175°C per 25 minuti.

Con l’apposito attrezzo buca cupcakes,oppure con un leva torsoli, bucare al centro i cupcakes, riempire l’incavo con il frosting al cocco. Decorare con la panna montata e scaglie di cocco


Romantic vegan cupcakes





A cura di Paola Laura Fabbri
Ingredienti:
250 gr. di farina (io uso 125 gr. di manitoba e 125 gr. di farina, quella che preferite)
30 gr. di amido di mais
50 gr. di cacao
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci ( o1 bustina)
120 gr. di burro vegetale
5 gr. di aceto di mele
140 gr. di latte vegetale al cioccolato
Per la farcitura e la decorazione
300 gr. di pasta di mandorle
500 gr- di panna vegetale da montare. Io uso la professional crem o la Leha
Miscelare il latte e l'aceto di mele. Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Setacciare le farine, il lievito e il cacao. Aggiungere gli ingredienti secchi alternandoli con la miscela di latte e aceto di mele
Riempire per due terzi i pirottini da cupcakes e cuocere a 175°C per 25 minuti.

Con l’apposito attrezzo buca cupcakes,oppure con un leva torsoli, bucare al centro i cupcakes,  inserire nell’incavo un po’ di pasta di mandorle.

Decorare con panna montata. 

Cupcakes vegan alla vaniglia con composta di frutti di bosco



A cura di Paola Laura Fabbri

Ingredienti:

300 gr. di farina (io uso 150 gr. di manitoba e 150 gr. di farina, quella che preferite)
30 gr. di amido di mais
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci
120 gr. di burro vegetale (burrol’, burro di cacao, margarine) oppure 100 gr. di olio evo o di mais
5 gr. di aceto di mele, aiuta la lievitazione
240 ml. di latte vegetale possibilmente alla vaniglia. Nel caso di latte vegetale neutro aggiungere all’impasto i semi di una stecca di vaniglia
Per la farcitura e decorazione
Composta di frutti di bosco
panna da montare vegetale, io uso la professional crem o la leha
un cucchiaio di cacao

 Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Miscelare il latte e l'aceto di mele. Setacciare le farine con il lievito. Aggiungere la miscela liquida al mix di ingredienti  secchi. con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Riempire i pirottini per cupcakes per due terzi e cuocere a 175°C per 25 minuti
Riempire i pirottini per cupcakes per due terzi e cuocere a 175°C per 25 minuti

Con l’apposito attrezzo o con un leva torsoli, bucare il cupcakes al centro. riempire l’incavo con la composta di frutti di bosco. Montare leggermente la panna, setacciare sulla panna  il cacao e continuare a montare fino alla consistenza desiderata. Decorare i cupcakes con la panna al cacao


Cupcakes vegan al cioccolato e mandorle



A cura di Paola Laura Fabbri

Ingredienti per 24 pezzi circa

200 gr. di farina (io uso 100 gr. di manitoba e 100gr. di farina, quella che preferite
100 gr. di farina di mandorle
30 gr. di amido di mais
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci
60 gr. di cacao oppure di cioccolato tritato finemente
120 gr. di burro vegetale (burrolì, brurro di cacao, margarine) oppure 100 gr. di olio evo o di mais
5 gr. di aceto di mele
240 ml. di latte di mandorla
qualche goccia di olio essenziale (essenza)di mandorla ad uso alimentare. Preferisco evitare gli aromi sintetici tipo Paneangeli, Cameo ecc…

Miscelare il latte e l'aceto di mele. Lavorare a crema il burro vegetale e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Setacciare le farine con il lievito, la farina di mandorle, il cacao o il cioccolato. Aggiungere la miscela liquida al mix di ingredienti  secchi. con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Riempire i pirottini per cupcakes per due terzi e cuocere a 175°C per 25 minuti

Per la farcitura

700 gr. di latte di soia mandorla, io uso quello di Valdibella non dolcificato
25 gr. di farina 00
25 gr. di amido di mais
70 gr. di zucchero di canna oppure succo d'agave o malto
Diluire in una ciotola gli ingredienti secchi con 100 grammi di latte, portare ad ebollizione il latte rimanente e versarlo sul composto di farina , amido e zucchero, cuocere a fuoco basso per circa 3-4 minuti mescolando continuamente con una frusta.
Per la ganache al cioccolato
200 gr. di cioccolato fondente al 75%
100 gr. di bevanda vegetale al cioccolato (latte di soia, riso ecc…)
tritare il cioccolato finemente. Portare il latte ad ebollizione. togliere dal fuoco e aggiungere il cioccolato. Mescolare fino a completo scioglimento del cioccolato. Far riposare in frigorifero per 2-3 ore.

Con l’apposito attrezzo bucare i cupcakes al centro. Riempire l’incavo con la crema alla mandorla. Decorare con la ganache al cioccolato

Cupcakes vegan al limone e semi di papavero






A cura di Paola Fabbri
Ingredienti:
300 gr. di farina (io uso 150 gr. di manitoba e 150 gr. di farina 00)
30 gr. di amido di mais
180 gr. di zucchero
12 gr. di lievito per dolci
120 gr. di burro vegetale (burrolì, burro di cacao, margarina) oppure 100 gr. di olio evo o di mais
5 gr. di aceto di mele
140 gr. di latte vegetale
zest (scorza grattugiata) di un limone
2 cucchiai di semi di papavero
Per il Frosting:
300 gr. circa di formaggio di yogurt colato (per ottenere 300 grammi occorre un chilo di yogurt).
50 gr. di burro vegetale
100 gr di zucchero a velo
100 gr. di panna da montare vegetale. Io uso la Professional Crem
zest di un limone
qualche goccia di olio essenziale di limone (facoltativo)

Cupcakes
Miscelare il latte e l'aceto di mele. Lavorare a crema il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Setacciare le farine con  il lievito, i semi di papavero e lo zest di limone. Aggiungere gli ingredienti secchi alternandoli con la miscela di latte e aceto di mele
Riempire per due terzi i pirottini da cupcakes e cuocere a 175°C per 25 minuti.

Per il Frosting:
La sera prima mettere lo yogurt in un telo e farlo colare per tutta la notte. Il risultato sarà una crema compatta, tipo Philadelphia. Lavorare il burro con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere il “formaggio” ottenuto con lo yogurt, lo zest e le gocce di olio essenziale di limone. Amalgamare il tutto e passare io composto ottenuto al setaccio (per rendere la crema più fine ed eliminare gli eventuali piccoli grumi rimasti). Montare la panna e con una frusta aggiungerla un po’ alla volta alla crema di formaggio. Se si desidera una crema un po’ più acida ridurre il quantitativo di panna montata.
Con l’apposito attrezzo buca cupcakes,oppure con un leva torsoli, bucare al centro i cupcakes,. Con una sac a poche posizionare nello spazio ottenuto un po’ di frosting. Ricoprire il tutto con il frosting.


lunedì 2 marzo 2015

Torta vegan di mele e zabaione (vegan)






A cura di Paola Laura Fabbri

Ingredienti per uno stampo da 20 cm. di diametro
200 gr. di farina, quella che preferite
80 gr. di zucchero, quello che preferite
6 gr. di lievito per dolci
70 gr. di olio evo o di mais
150 gr. di bevanda vegetale (latte di soia, riso ecc..)
5 gr. (un cucchiaino) di aceto di mele, aiuta la lievitazione
3 mele, possibilmente renette.
zabaione vegan
Setacciare la farina con lo zucchero e il lievito. Miscelare il latte con l’olio e l’aceto di mele e versarlo sul mix di ingredienti secchi. Con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare in uno stampo precedentemente imburrato o rivestito di carta da forno e oliato. Tagliare le mele a fette spesse circa 5 mm. e posizionarle sull ’impasto. Coprire le mele con lo zabaione. cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 45 minuti.

Per lo zabaione vegan:
Ingredienti:
80 gr. di miglio
1 litro di latte di soia alla vaniglia
60 gr. di zucchero di canna
150 gr. di Marsala
Mescolare il miglio con lo zucchero, unire il latte di soia alla vaniglia e cuocere a fuoco bassissimo per circa un'ora, mescolando continuamente per evitare che si attacchi sul fondo. A cottura ultimata unire il Marsala e frullare il tutto con un frullatore ad immersione, alla massima velocità. Per ottenere un composto più fine, passare la preparazione attraverso un colino a maglie fitte, ci vuole un po’ di pazienza ma il risultato è decisamente migliore. 
Ho usato uno stampo da 20 cm. di diametro ma rimane troppo alta e la pasta sul fondo resta un po' umida. Meglio usare uno stampo da 22 o 24 cm.